domenica 25 giugno 2017

Recensione Film: Wonder Woman

Se c’è un film del periodo che vi consiglio di correre a vedere è proprio Wonder Woman! A differenza dell’ultimo film DC Comics Batman Vs Superman, che mi aveva delusa abbastanza, Wonder Woman è davvero uno spettacolo.

Chi non ha letto i fumetti o seguito gli altri film Dc, non deve preoccuparsi, la storia di Diana (Wonder Woman), la bella amazzone combattente, viene narrata dal principio. È con questo film che conosciamo la sua storia dall'inizio e come Diana è diventata Wonder Woman e soprattutto perché.


Titolo: Wonder Woman
Titolo originale: Wonder Woman
Paese di produzione: Stati Uniti d'America
Anno: 2017
Durata:141 min
Genere: avventura, azione, fantascienza, fantastico
Regia: Patty Jenkins
Soggetto: William M. Marston (fumetti), Allan Heinberg, Zack Snyder, Jason Fuchs (storia)
Casa di produzione: Warner Bros. Pictures, Cruel and Unusual Films, DC Entertainment, Dune Entertainment, Atlas Entertainment, Tencent Pictures, Wanda Pictures
Distribuzione (Italia): Warner Bros. Pictures
Interpreti e personaggi: Gal Gadot (Diana Prince / Wonder Woman), Chris Pine (Steve Trevor), Robin Wright (Generale Antiope), Danny Huston (Generale Erich Ludendorff), David Thewlis (Ares / Sir Patrick Morgan), Connie Nielsen (Regina Ippolita), Elena Anaya (Isabel Maru / Dottor Poison), Lucy Davis (Etta Candy), Saïd Taghmaoui (Sameer), Ewen Bremner (Charlie), Eugene Brave Rock (Il Capo), Lisa Loven Kongsli (Menalippe).

Diana è l'unica figlia della regina delle Amazzoni, Ippolita. Cresciuta nell'isola paradisiaca offerta al suo popolo da Zeus, sogna di diventare una grande guerriera e si fa addestrare dalla più forte delle Amazzoni, la zia Antiope. Ma la forza di Diana, e il suo potere, superano di gran lunga quelli delle compagne. Il giorno in cui un aereo militare precipita nel loro mare e la giovane, ormai adulta, salva dall'annegamento il maggiore Steve Trevor, nulla e nessuno riuscirà ad impedirle di partire con lui per il fronte, dov'è determinata a sconfiggere Ares e a porre così fine per sempre alla guerra.


La trama mi è piaciuta molto, sarà per la mia passione per la mitologia greca, sarà perché Diana è una donna forte e coraggiosa, ma in ogni caso sono rimasta molto soddisfatta dello sviluppo della storia che include anche qualche colpo di scena. È un bel mix di storia moderna ai tempi della guerra e mitologia e mistero. La mia attenzione è stata alta per tutto il film. Sono riuscita a ridere, arrabbiarmi e soprattutto commuovermi allo stesso tempo. Sarà assurdo, ma questo film mi ha dato una grinta pazzesca. Alla base della storia ci sono anche molti punti di riflessione.

Gal Gadot

Gli attori rispecchiano perfettamente i loro personaggi. Gal Gadot, la bellissima modella e attrice israeliana è Diana (Wonder Woman). La bravura e la bellezza di Gal mi hanno sorpresa. La Gadot ha interpretato perfettamente Wonder Woman, merito della sua naturale bellezza, del suo talento e delle sue capacità di combattimento. Infatti l’attrice in passato è stata addestrata nell’esercito e per tale motivo non fa mai uso di controfigure, il che rende tutto più bello e più vero. Le sue doti espressive si apprezzano sia nelle scene di azione e sia nelle scene più dolci.
Chris Pine e Gal Gadot in una scena del film

Gli effetti speciali mi sono piaciuto molto ma non li ho potuti apprezzare fino in fondo perché non ho guardato il film in 3D. Ma nonostante ciò si vede chiaramente che le scene di combattimento sono state fatte davvero molto bene. Non manca neanche una vena romantica nella storia a completare il tutto. Costumi, musiche e scenografia altrettanto ben fatti.

È un film che riguarderei volentieri e sicuramente la serie di film riguardanti Wonder Woman non è finita qui.
Gal Gadot alias Wonder Woman

Il film ovviamente si conclude, ha un finale, ma si lascia intendere che c’è ancora parecchio da vedere e da raccontare riguardo Diana.




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...